Tutte le Fiches da Poker
Fiches Real Clay 100%
Fiches Ceramica
Fiches Clay Composite
Fiches Metal Composite
Fiches Plastica
Fiches Personalizzate
Le Fiches dei Casino'
Valigette per Fiches
Guida all'acquisto Fiches
Web Shop Fiches
CARTE POKER
Tutte le Carte da Poker
Carte Plastica 100%
Carte Cartoncino
Guida all'acquisto Carte
Immagini a Confronto
Web Shop Carte
TAVOLI POKER
Costruire un Tavolo
Materiali Tavolo
Contenitori Drink
Contenitori Fiches
Tavoli Poker Portatili
Web Shop Tavoli
ACCESSORI
Bottoni Dealer e Blinds
Card Protectors
Timer Tornei Poker
Orologi, Insegne e Altro
TEXAS HOLD'EM
Regole Poker Americano
Preparare un Torneo
POKER ITALIANO
Introduzione
I Punti

Prima fase di gioco

Seconda fase di gioco
Varianti del Poker
Italiano VS Americano
LIBRI, FILM, FORUM
Libri sul Poker
Cinema e Poker
Letteratura e Poker
Forum di PokerFiches.com
SITI AMICI

 
I PUNTI
Vince chi riesce a realizzare il punto più forte utilizzando cinque carte.
Questo concetto delle cinque carte è molto importante e dovrete sempre tenerlo presente soprattutto se farete varianti del poker con carte comuni.
Vediamo in ordine decrescente i punti del poker:

Scala Reale, cinque carte dello stesso seme in scala.
Poker, quattro carte uguali.
Colore, cinque carte dello stesso seme.
Full, una coppia e un tris.
Scala, cinque carte in ordine di valore.
Tris, tre carte uguali.
Doppia Coppia, due coppie di carte uguali.
Coppia, due carte uguali.

Ovviamente l’importanza e quindi il valore di questi punti è dato dalla loro possibilità statistica di avverarsi.
Avere una coppia sarà quindi molto semplice, avere una scala reale vi capiterà poche volte nella vita.
Analizziamoli ora punto per punto.

Scala Reale, cinque carte dello stesso seme in scala.

A K Q J 10 (Scala Reale Massima di Cuori)

La Scala Reale è il punto più forte del poker e quindi anche quello più difficile da realizzare. Se ci riuscite però avete la quasi totale certezza di avere vinto. Perché non la certezza? Perché una delle regole principali del poker italiano che lo differenzia da ogni altro gioco di carte, è che non esiste mai un punto in assoluto più forte di tutti gli altri, cioè non avremo mai la sicurezza matematica di poter vincere la mano, nemmeno se abbiamo una scala reale.
Se infatti troviamo un’altra scala reale, allora la regola ci dice che:

Scala Reale minima batte Scala Reale massima ma perde con Scala Reale media
Scala Reale media batte Scala Reale minima ma perde con Scala Reale massima
Scala Reale massima batte Scala Reale media ma perde con Scala Reale minima

Per scala reale massima si intende la scala dal 10 all’A dello stesso colore.
Per scale reale media si intendono tutte le scale dal 7 al K, senza assi quindi, dello stesso colore.
Per scale reale minima si intende la scala dall’A al 10, dello stesso colore.
Come infatti avviene per la scala normale, anche nella reale l’asso può essere messo o dopo il K o prima del 7. Cioè:

10 9 8 7 A (Scala Reale Minima di Cuori)

Il valore quindi di una scala reale, come la scala normale, è dato dall’ultima carta più alta che la compone e dalla quale prende il nome. Fra due scale reali medie quindi, quella al Jack perderà con quella alla Donna.

Q J 10 9 8 (Scala Reale Media alla Donna)
J
10 9 8 7 (Scala Reale Media al Jack)

Non conterà nulla quindi il colore, a meno che non abbiate due scale reali uguali, cioè che finiscono con la carta più alta uguale, in questo caso vincerà quella che avrà il colore più importante.

Esempio:

Q J 10 9 8 (Scala Reale Media alla Donna di Picche)
Q
J1098 (Scala Reale Media alla Donna di Cuori)

Vince la Scala Reale Media alla Donna di Cuori.
Una situazione del genere però capita una volta ogni quattro miliardi di mani, difficilmente quindi vi capiterà in questa vita.
Nel caso invece in cui stiate giocando ad una variante del poker con carte comuni (varianti che vedremo più avanti), si può verificare che più di un giocatore abbia realizzato una scala reale poiché magari quattro carte dello stesso colore e in scala sono scoperte sul tavolo, cioè sono carte comuni. In questo caso vince chi ha in mano la carta più alta con la quale chiude la scala reale.

NOTA BENE:
Ricordatevi che a differenza del poker americano, nel poker italiano il piatto verrà sempre vinto da un solo giocatore, tranne in una variante di poker chiamata Doppio Piatto, che vedremo verso la fine.


Poker, quattro carte uguali.

J J J J 7 (Poker di Jack)

È il secondo miglior punto del poker e anche quello da cui lo stesso gioco prende il nome.
È costituito da quattro carte uguali e una quinta qualunque.
Nell’eventualità, più unica che rara, che vi siano due giocatori che hanno chiuso un poker, vince chi lo ha della carta più alta.
Esempio

J J J J 7 (Poker di Jack)
Q
Q Q Q 9(Poker di Donne)

In questo caso quindi vince il poker di donne.
Ci può essere poi un caso in cui si abbia lo stesso identico poker quando si gioca ad alcune varianti con carte comuni.
In situazioni del genere, vince chi ha la quinta carta più alta.
Esempio:

Q Q Q Q 9 (Poker di Donne e 9 come quinta carta)
Q
Q Q Q 8 (Poker di Donne e 8 come quinta carta)

Vince il poker di donne con il 9 come quinta carta più alta.
Se due giocatori hanno lo stesso poker e la stessa quinta carta più alta, vince chi ha la quinta carta col seme più forte.
Esempio:

Q Q Q Q 9 (Poker di Donne e 9 di cuori come quinta carta)
Q
Q Q Q 9 (Poker di Donne e 9 di quadri come quinta carta)

Vince il poker di donne con il 9 di cuori come quinta carta più alta.

 
 
Copyright © 2010 PokerFiches.com - disclaimer - Contatti